Centoseiesimo Pensiero del Lunedì

“Gli antropologi dovrebbero quindi insistere nel fare una distinzione epistemologica tra “dati grezzi” e “dati elaborati”, anche se tali classificazioni rimangono stabili solo all’interno di contesti specifici e contingenti.” (Traduzione nostra)

Oggi si parla di dati, e in particolare della distinzione tra ‘dati grezzi’ (raw data) e ‘dati elaborati’ (processed data). Che differenza c’è esattamente? I primi sono dati che non sono ancora stati analizzati ed elaborati, quindi ‘grezzi’. I secondi invece sono dati che sono stati sottoposti ad un processo di analisi e interpretazione. In contesto antropologico i dati grezzi si possono trovare in varie forme, ad esempio registrazioni di interviste, foto, video, schizzi, appunti etc. Questi poi vengono analizzati dal/dalla ricercatore/ricercatrice e quindi elaborati.

Gli autori del testo sopracitato invitano il lettore a riflettere su questa distinzione e a fare attenzione al contesto specifico in cui i dati sono stati raccolti. 

Nel corso che sto seguendo riguardo al management di dati di ricerca, stiamo affrontando proprio una discussione riguardo alla condivisione dei dati di ricerca. In particolare si parla molto di ‘consenso informato’ e della relazione tra ricercatore/ricercatrice e i partner di ricerca (le persone che vengono intervistate ad esempio). Secondo voi, quali sono gli aspetti etici da considerare di fronte al dilemma “condividere o non condividere”? 

Buona settimana,

Sofia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...